Eventi e news

Scopri le novità e mantieniti sempre aggiornato riguardo le nuove soluzioni e funzionalità

POLITICA SUI COOKIES

Il nostro sito Web utilizza cookies per fornirvi la miglior esperienza di navigazione possibile. Approvando, ne accettate l'utilizzo, regolato dalla nostra Cookie & Privacy Policy. Per saperne di piu'

Approvo

Fattura elettronica tra privati

"Entro gennaio 2015 sarà emanato il decreto sulla fatturazione elettronica tra privati". A dichiararlo, Luigi Casero, Viceministro dell'Economia, intervenuto ad un Convegno dell'ordine dei Commercialisti a Milano.

L'estensione dell’obbligo di fatturazione elettronica, insieme alla trasmissione telematica dei corrispettivi e all'ampliamento del meccanismo del reverse charge sarebbero, infatti, le misure attualmente allo studio del Governo, nell'ambito dell'attuazione della Delega fiscale, per contrastare con maggiore efficacia l’evasione fiscale.

Il decreto per l'estensione dell'obbligo di fatturazione elettronica tra privati, già atteso per settembre 2014, verrà emanato entro dicembre 2014, dichiara il viceministro Casero, al più tardi gennaio 2015.

La fatturazione obbligatoria tra privati permetterà di completare il processo virtuoso avviato il 6 giugno con l'entrata in vigore dell'obbligo di fatturazione elettronica per la Pubblica Amministrazione, e una volta a regime, apporterà benefici reali e incentivanti alle aziende, tra cui: minori controlli fiscali, minori obblighi di presentazione di documentazione contabile, velocizzazione dei pagamenti.

La fatturazione elettronica è, quindi, quasi realtà per tutte le aziende italiane.

Al di là dei benefici in termini di controllo e lotta all'evasione, la digitalizzazione dei documenti aziendali permette un miglioramento delle attività e un risparmio valutato in 16 miliardi di Euro a livello di Sistema-Paese* per la sola piena adozione delle tipologie di documento elettronico già regolamentate dalla corrente normativa (fatturazione elettronica, archiviazione e conservazione sostitutiva, cedolino elettronico, Posta Elettronica Certificata) e di quelle previste dal Codice dell’Amministrazione Digitale.

In attesa del decreto, comincia il countdown per il secondo scaglione di Pubbliche Amministrazioni che dal 31 marzo dovranno accettare solo fatture in formato elettronico.
Oltre 10mila enti pubblici locali e tutte le aziende private che forniscono loro beni o servizi saranno interessati dal nuovo obbligo.

Per gestire in maniera semplice e automatica il ciclo di creazione, trasmissione e conservazione delle fatture, ARXivar ha ideato il servizio Invoice Xchange che supporta le aziende lungo il cammino dell' Italia Digitale.

*Dati Infocamere

Fonte: http://www.corrierecomunicazioni.it/pa-digitale

Scopri la soluzione con ARXivar

Scopri tutte le soluzioni

Scopri come Bit lam può aiutare la tua azienda.
 

 

 

 

 

 

fullWORK ERP Sage X3 ARXivar fullEYE CAD CAM
l'ERP modulare per le PMI manifatturiere italiane che devono gestire la produzione. L'ERP internazionale ALL-in-ONE per la media e grande impresa. La soluzione per gestire le informazioni, i processi e la conservazione dei documenti. Il sistema di raccolta dati flessibile e integrato con l'ambiente gestionale. Le soluzioni CAD-CAM 2d e 3d per la meccanica e la lavorazione lamiera.